Mobility and the Humanities

Il DiSSGeA è stato selezionato dall’Anvur (Agenzia nazionale di valutazione della ricerca) come Dipartimento d’Eccellenza e riceverà, nel quinquennio 2018-2022, un finanziamento di 6.075.000 euro per rafforzare l’attività di ricerca, sviluppare una didattica d’eccellenza e potenziare il proprio profilo internazionale.

“Mobility & Humanities” sarà il binomio che accompagnerà l’attività del Dipartimento nei prossimi anni. Il DiSSGeA diventerà infatti un centro di ricerca specializzato nello studio della mobilità("mobility"), intesa come movimento di persone, oggetti, testi, idee e informazioni nello spazio e nel tempo.

L’attività di ricerca verrà rafforzata attraverso il reclutamento di 4 nuovi professori e ricercatori e lo sviluppo di due nuove infrastrutture per la ricerca: un Digital Laboratory for Mobility Research (MOBILAB) per lo studio della mobilità nelle scienze umane e un Centre for Advanced Studies in Mobility and the Humanities.

Il progetto prevede inoltre una serie di iniziative a favore di una didattica d’eccellenza. Un nuovo curriculum per i corsi di laurea magistrale, borse di studio e premi per gli studenti più meritevoli, incentivi alla mobilità in uscita per l’Erasmus, borse di dottorato e post-dottorato sui temi legati alla mobilità, l’invito di visiting professors di alto profilo internazionale: tutto ciò consentirà di formare nuove generazioni di umanisti che sappiano trattare le tematiche inerenti alla mobilità con consapevolezza.

Lo studio della mobilità permetterà infine al Dipartimento di confrontarsi con urgenti problemi del mondo attuale e con tematiche di forte impatto sul contesto socio-economico. L’apertura di un dialogo fra università e mondo extra-accademico (attori pubblici, privati, del terzo settore), la realizzazione di attività di divulgazione e disseminazione, networking con soggetti del territorio e formazione continua, azioni di public engagement e iniziative di spin-off sono alcune delle strategie che verranno messe in atto.

Il progetto Mobility and the Humanities 

L'obiettivo scientifico del progetto è di contribuire a un significativo avanzamento nello studio della mobilità, intesa come movimento di persone, oggetti, testi, idee e informazioni nelle società del passato e del presente.

Gli obiettivi scientifici proposti saranno conseguiti nei seguenti ambiti:

A) Le metodologie per lo studio della mobilità

B) I fenomeni della mobilità

C) Le ricadute della mobilità sulla sfera sociale

Continua su questa pagina

Per supportare e migliorare l'attività di ricerca si creeranno due nuove infrastrutture:

A) Il Centre for Advanced Studies in Mobility and the Humanities

B) Il Digital Laboratory for Mobility Research (MOBILAB)

Continua su questa pagina

In questa sezione puoi trovare i bandi in evidenza relativi al progetto di eccellenza (visiting professorship, reclutamento docenti e post doc, etc.)

Centre for the GeoHumanities (Royal Holloway University of London)

UCL Centre for Trasnational History

Research Centre the Foundation of Modernity (LMU - Munich)

Centre for Digital Humanities, University of South Carolina

Commodity Frontiers Initiative (Ghent-Harvard-IISH)

Biblissima

King's College London, History Department

Responsabile del progetto: Gianluigi Baldo, Direttore del Dipartimento

Il monitoraggio del progetto è assicurato da:

  • Steering Committee interno, composto da Marco Bertilorenzi, Andrea Caracausi, Matteo Millan, Paola Molino, Tania Rossetto
  • Advisory Board internazionale, nominato entro i primi 6 mesi del progetto