Personale docente

Valter Panciera

Professore ordinario

M-STO/02

Indirizzo: VIA DEL VESCOVADO, 30 - PADOVA . . .

Telefono: 0498278547

E-mail: walter.panciera@unipd.it

  • Il Martedi' dalle 15:00 alle 17:00
    presso DISSGeA - Via del Vescovado, 30 - Palazzo Luzzatto Dina
    Il ricevimento può essere svolto, per il momento, solo su appuntamento e in forma di videoconferenza ZOOM: contattare il docente tramite email.

Professore ordinario di Storia Moderna presso il Dipartimento di Scienze storiche, geografiche e dell'antichità dell'Università di Padova; coordinatore del corso di dottorato in Studi storici e storico-religiosi dell’Università di Padova dal XXV al XXIX ciclo e ora membro del Collegio dei docenti e del Consiglio direttivo del Dottorato in Studi storici, geografici, antropologici degli atenei di Verona, Padova e Venezia (scuola di dottorato interateneo in convenzione, con sede a Padova).

È Commissario in carica per l'Abilitazione scientifica nazionale per il Settore concorsuale 11/A2-Storia Moderna ( 29/10/2018 - 28/10/2020).

È stato Responsabile di ateneo per la formazione degli insegnanti di scuola secondaria per le classi di insegnamento A-12 e A22 (ex A043-A050); ora membro del Comitato scientifico del progetto di ateneo 'Formazione degli insegnanti' e responsabile per i 24 CFU obbligatori per l'insegnamento della Didattica della Storia.

Ricercatore di Storia Moderna dal 1998 al 2001 e Professore associato dal 2001 al 2011 nella stessa Università di Padova, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Storia economica e sociale nel 1991 (II ciclo, Università Bocconi di Milano). Ha fatto parte di gruppi di ricerca di rilevante interesse nazionale e di comitati scientifici per iniziative di carattere nazionale e internazionale.

Insegna Storia Moderna nel corso di laurea triennale in Storia, Storia della Repubblica di Venezia nel corso di laurea magistrale di Scienze Storiche, Didattica della storia nel corso di laurea a ciclo unico di Scienze della formazione primaria.

È membro del Comitato Scientifico della rivista di fascia A «Mediterranea - ricerche storiche», del Consiglio direttivo del Centro interuniversitario per la Storia di Venezia, con sede a Padova e del Consiglio direttivo del CISMEN (Centro interuniversitario di storia marittima e navale), con sede a Genova; fa parte inoltre del comitato scientifico delle collane "Early Modern" - Unicopli di Milano e "Quaderni - Mediterranea ricerche storiche" di Palermo. Socio fondatore della SISEM (Società italiana degli storici dell’età moderna); eletto nel suo Consiglio direttivo per il quadriennio 2008-2011, fa parte ora della sua commissione didattica.

È il Coordinatore della Commissione didattica nazionale delle società storiche, costituita a Roma in seno alla Giunta centrale per gli studi storici.

Fino al 2015 è stato membro effettivo e Coordinatore per la Macroarea 3 della Commissione incaricata dal Senato accademico dell'ateneo di Padova per la predisposizione del piano per i Master e per lo studio delle problematiche inerenti la valutazione. Nel triennio 2013-15 è stato rappresentante della Scuola di scienze umane, sociali e del patrimonio culturale in seno al Presidio di ateneo per la qualità della didattica. Per il biennio 2004/2005 è stato Segretario della commissione nazionale per i giudizi di conferma in ruolo dei Ricercatori Universitari. Ha fatto parte della Commissione per il panel di area 11 nel lavoro di classificazione delle riviste nell'ambito del progetto interateneo ‘Osservatorio della ricerca’, in collaborazione con le Università di Bologna, Milano Statale e Torino (anno 2012/13).

A livello scientifico si è dedicato all'analisi delle strutture economiche, sociali e del lavoro, con riferimento ai secoli XVI-XIX. Le sue indagini includono cruciali aspetti culturali connessi alla dimensione economico-sociale e si estendono anche a questioni di natura p

Download Curriculum_Panciera.pdf

Monografie:
La Repubblica di Venezia nel Settecento, Viella, Roma 2014, pp. 1-177.
Il governo delle artiglierie. Tecnologia bellica e istituzioni veneziane nel secondo Cinquecento, FrancoAngeli, Milano 2005, pp. 1-267.
Napoleone nel Veneto. Venezia e il generale Bonaparte, 1796-1797, CIERRE, Verona 2004, pp. 1-116.
Fiducia a affari nella società veneziana del Settecento, CLEUP, Padova 2000, pp. 1-227.
L'Arte matrice. I lanifici della Repubblica di Venezia nei secoli XVII e XVIII, Canova Editore, Fondazione Benetton Studi Ricerche, Treviso 1996, pp. I-XV, 1-398.
I lanifici dell'Alto Vicentino nel XVIII secolo, Associazione Industriali della Provincia di Vicenza, Vicenza 1988, pp. 1-173.
Manuali:
Insegnare Storia nella scuola primaria e dell'infanzia, Carocci, Roma 2016.
STORIA. 2. Dalla metà del Seicento alla fine dell’Ottocento, Garzanti Scuola, Milano, 2009.
Didattica della Storia. Manuale per la formazione degli insegnanti. Terza edizione aggiornata, Mondadori Education - Le Monnier Università, Firenze 2013(con Andrea Zannini)
Articoli più recenti:
Le scienze storiche tra ricerca e didattica, in "Didattica della Storia. Journal of Research and Didactis of History", II, n. 1S, 2020, pp. 89-99.
Le ‘prove di fortuna’ ovvero i testimoniali veneziani settecenteschi: una fonte per lo studio qualitativo e quantitativo della storia marittima e della navigazione, in Le fonti della storia d’Italia preunitaria: casi di studio per la loro analisi e 'valorizzazione', a c. di G.D. Pagratis, Papazissiz Publisher, Atene 2019, pp. 447-465.
Introduzione, in "Bellissimo per le doti della natura e per l'industria umana". Immagini e descrizioni del territorio vicentino tra medioevo ed età moderna, a c. di F. Bianchi e W. Panciera, Viella, Roma 2018, pp. 7-11 (con F. Bianchi).
La Repubblica di Venezia nelle guerre d'Italia (1480-1530), in «Impaziente della quiete». Bartolomeo d'Alviano, un condottiero nell'Italia del Rinascimento (1455-1515), a c. di E. Irace, Il Mulino, Bologna 2018, pp. 115-128.
La lontana eredità della Serenissima, in Il Veneto nel Risorgimento. Dall'Impero asburgico al Regno d'Italia, a c. di F. Agostini, FrancoAngeli, Milano 2018, pp. 201-216.
La Repubblica di Venezia nelle guerre d'Italia (1480-1530), in «Impaziente della quiete». Bartolomeo d'Alviano, un condottiero nell'Italia del Rinascimento (1455-1515), a c. di E. Irace, Il Mulino, Bologna 2018, pp. 115-128.
Fonti veneziane settecentesche sulle avarie e i naufragi ai fini dell’individuazione di pratiche illecite, in Per vie illegali. Fonti per lo studio dei fenomeni illeciti nel Mediterraneo dell'età moderna (secoli XVI-XVIII), a c. di P. Calcagno, Rubettino, Soveria Mannelli (CZ) 2017, pp. 121-130.
Seta ritorta e vino di Marsala, in Global Italy - Storia mondiale dell'Italia, a c. di A. Giardina, Laterza, Roma 2017, pp. 482-485.
Testimoniali veneziani di avaria marittima (1735-1764), "Mediterranea. Ricerche storiche", XIII, n. 38, dicembre 2016, pp. 517-568.
Uno sguardo d'insieme: il Veneto del rinascimento (1509-1630), in Storia dell'architettura nel Veneto. Il Cinquecento, cit., pp. 10-29.
Navigazione, piloti, testimoniali e naufragi nell'Istria del Settecento, "Mediterranea. Ricerche storiche", XI, n. 30, aprile 2014, pp. 83-106.
Building a Boundary: the First Venetian-Ottoman Border in Dalmatia, 1573-1576, in "Radovi - Zavoda za hrvatsku povijest / The Journal of the Institute of Croatian History", 45, 2013, pp. 9-37

Download Pubblicazioni_Panciera.pdf

Strategie imprenditoriali e innovazioni tra XVI e XVIII secolo: tecnologia, fiducia e "capitale sociale”, cultura industriale

Aree di frontiera nel Mediterraneo e nelle Alpi

Avarie, naufragi e assicurazioni nel XVIII secolo

Didattica della Storia e formazione dei docenti

Corso di laurea magistrale in Scienze storiche:
1) Confini e frontiere nella storia
2) Attività protoindustriali in Italia e in Europa
3) Aspetti di storia della Repubblica di Venezia in età moderna

Corso di laurea triennale in Storia:
Approfondimento su tematiche fondamentali di Storia moderna

Il ricevimento può essere svolto, per il momento, solo su appuntamento e in forma di videoconferenza ZOOM: contattare il docente tramite email.

IMPORTANTE

Esami di Storia Moderna per la sessione straordinaria 2020/21 (gennaio-febbraio)

Le prove d'esame di Storia Moderna per l’intera sessione (due appelli) si svolgeranno in forma esclusivamente scritta e a distanza.
La forma sarà quella tecnologica computer based, composta da una serie di domande aperte alle quali si deve rispondere direttamente dal computer.
La durata della prova sarà di un’ora.

Per partecipare serviranno:
1) uno smartphone attraverso cui collegarsi via Zoom, utilizzando obbligatoriamente il vostro account unipd.it: il telefonino andrà posizionato di fianco ad opportuna distanza per riprendere l’intera vostra postazione di lavoro durante la prova;
2) un pc o mac per collegarvi a Moodle Esami per sostenere la prova: al link https://elearning.unipd.it/dlm/course/view.php?id=1667 trovate tutte le indicazioni date dall’Ateneo in merito alla gestione degli esami.

I link a Zoom e Moodle Esami per sostenere le prove scritte saranno trasmessi attraverso una mail da Uniweb al termine del periodo di iscrizione all’esame. Soltanto gli iscritti potranno in ogni caso sostenere la prova.
La password per iniziare la prova su Moodle Esami sarà fornita nel momento in cui gli iscritti saranno presenti in Zoom il giorno stesso della prova, tramite la stessa chat di Zoom.
Il riconoscimento avverrà nel corso della prova o a posteriori tramite le apposite funzionalità di Moodle Esami.

Avvertenze importanti:

- Fare in modo di trovarvi da soli, in un ambiente tranquillo e dotato di buona connessione internet.
- Lo smartphone durante la prova deve avere la suoneria e la vibrazione a livello 0; durante la prova va tenuto sempre in carica.
- Controllare di aver scaricato l'ultima versione di Zoom; a Zoom si accede con l’account di Ateneo e il vostro microfono dovrà rimanere sempre acceso.
- Il collegamento a Zoom verrà registrato: la registrazione resterà a disposizione della sola Commissione d’esame e sarà cancellata dopo la verbalizzazione dell’esame stesso.
- Le risposte ai quesiti potranno essere fornite solamente scrivendo direttamente dentro la finestra della prova in Moodle esami.
- Può accadere che cada il collegamento con Moodle Esami durante la prova: non preoccupatevi perché c’è il backup automatico; dovete solo rientrare al più presto per completarla.

Le date delle prove sono:
primo appello: 27 gennaio 2021
ore 9,30

secondo appello: 18 febbraio 2021
ore 9,30


Simulazione di prova obbligatoria
Allo scopo di testare il sistema e di evitare problemi nel giorno della prova sono fissate due date per una simulazione (obbligatoria per tutti gli iscritti all’appelllo) della durata di circa 20’ nei giorni:
25 gennaio 2021 ore 9,30
12 febbraio 2021 ore 9,30
Anche per queste simulazioni verranno forniti i link per la connessione a Zoom e a Moodle Esami, nonché la password al momento della simulazione.


Padova, 18 gennaio 2021

Maggiori dettagli sul docente:
https://sites.google.com/site/walterpanciera/
https://unipd.academia.edu/WalterPanciera

Vedere anche:
https://www.research.unipd.it/browse?type=author&authority=rp22456&authority_lang=it#.XbA0eCVS9OI
http://www.lidentitadiclio.com/
http://www.fondazionedistoriaonlus.it/it/index.html