Le terre di bonifica del Veneto Orientale: la plurisecolare attività dell’uomo e delle acque sulle forme del paesaggio

Obiettivi del progetto sono la ricerca, raccolta, inventariazione e studio della documentazione edita e di quella inedita custodita presso il Consorzio di Bonifica del Veneto Orientale, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e l’Archivio di Stato di Venezia.
Nello specifico il progetto prevede il censimento, la schedatura, la verifica e la geolocalizzazione, su idonee basi cartografiche, delle aree di interesse storico-archeologico e paesaggistico presenti nel comprensorio, così da fornire un quadro esaustivo del potenziale inespresso delle terre di bonifica.
Il progetto prevede poi attività di recupero, analisi e georeferenziazione di cartografie storiche che diano conto dello stato dei luoghi in antico e degli interventi di bonifica e regimazione delle acque messi in atto nel corso dei secoli.  
Il lavoro di ricerca dovrà portare alla realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale (SIT), strutturato in ambiente GIS, delle aree di interesse storico-archeologico e paesaggistico individuate nell’estesa pianura gestita dal Consorzio di Bonifica del Veneto Orientale. Le aree dovranno essere posizionate in cartografia (CTRN) e associate a un database relazionale che fornisca indicazioni sul bene o sulla porzione di territorio ritenuta di interesse ai fini della tutela e della valorizzazione del paesaggio di bonifica.
L’obiettivo ultimo è quello di creare uno strumento che consenta sia di pianificare gli interventi consortili e di trasmettere l’importanza dell’operato dei Consorzi, sia di incentivare il turismo in luoghi attualmente non frequentati nonostante il loro valore storico-culturale.  

Assegnista
Alice Vacilotto
Durata
Anno 2018 - 2019
Responsabile per il Dipartimento
Elisabetta Novello