Geografie letterarie dell'urbano: mappare la città attraverso interpretazioni narrative e pratiche creative

Adottando la complessità propria di uno sguardo interdisciplinare come strumento epistemologico, il Programma di Ricerca intende partire dal rinnovato scambio tra geografia e critica letteraria all'interno del crescente ambito di studi della geografia letteraria, per esplorare i paesaggi urbani contemporanei come una delle questioni spaziali più significative dell'epoca postmoderna. Il lavoro sarà strutturato attorno a diverse linee di ricerca, dedicate alla geografia letteraria, agli studi urbani, alla cartografia, agli studi su creatività e "performatività" e alle geografie del fumetto. Inoltre, il Programma di Ricerca parte dal presupposto che la crisi della leggibilità dei paesaggi rappresenti una questione aperta non solo per gli studi accademici, ma anche per tutti coloro la cui esperienza quotidiana sia definita da spazialità, pratiche e ritmi tipicamente urbani. Per questo motivo il Programma prevede una serie di attività di disseminazione dal carattere creativo.

Assegnista
Giada Peterle
Durata
Anno 2018 - 2019
Responsabile per il Dipartimento
Tania Rossetto