Storie di testi e guerre di religione: la figura di David Hoeschel (1556 - 1617) tra filologia e storia

Obiettivo del progetto è l’indagine sistematica dell’attività filologico-editoriale dell’umanista tedesco David Höschel (Augsburg 1556-1617). Solo all’inizio degli anni Novanta del secolo scorso il Briefnachlaß di Höschel è stato acquisito dalla Universitätsbibliothek Heidelberg (segnatura: Heid. Hs. 4054): questa preziosa documentazione, non ancora messa compiutamente a frutto dagli studiosi, costituirà la base della ricerca. Ne verrà prodotto un accurato regesto e uno studio critico. All'interno del carteggio, verranno individuati momenti e personaggi utili a ricostruire l’attività filologica ed editoriale di Höschel.

A questa prima fase preliminare, di raccolta e vaglio del materiale, seguirà l’indagine sulla produzione editoriale di Höschel. Specifico approfondimento sarà dedicato a due poderose editiones principes allestite da Höschel: gli Excerpta de legationibus di Costantino VII Porfirogenito (1603) e la Bibliotheca di Fozio (1601), per la rilevanza filologica e storico-culturale delle due opere. Il progetto si pone come obiettivo ultimo, infine, la pubblicazione a stampa di una monografia sull’attività filologica e critico-testuale di Höschel e della cerchia erudita che intorno a lui si raccolse, attraverso l’edizione, arricchita da note di commento e bibliografia, delle più significative lettere del Nachlaß, e studi puntuali su specifiche vicende editoriali ricostruibili a partire dal lascito heidelbergense di Höschel.

Durata
2014 - 2016

Assegnista
Giuseppe Carlucci

Responsabile per il Dipartimento
Margherita Losacco